Si è conclusa la prima delle sei visite di studio previste dal progetto di cooperazione transnazionale “Enportβ- An integrated approach for developing sustainable tourism in rural areas”

Martedì 7 e mercoledì 8 settembre 2021 il GAL BMG ha ospitato la prima delle sei visite studio previste dal Progetto di cooperazione transnazionale Enport Beta, coordinato dal GAL BMG in partenariato con cinque GAL rumeni (LAG Napoca Porolissum , LAG Lider Bistrita-Nasaud, LAG Delta Dunării, LAG Razim , LAG Lider Cluj), un GAL lucano (La Cittadella del Sapere), un GAL bulgaro (LAG Kotel, Sungunlare and Varbitsa) e un GAL francese (LAG Pays Vichy Auvergne).

La mattina della prima giornata, presso l’Auditorium dell’Istituto Carmelo Floris di Gavoi, i partecipanti hanno avuto la possibilità di incontrarsi per la prima volta, presentare i loro territori e le loro Best Practices e visitare il centro storico di Gavoi e il Lago di Gusana. Nel pomeriggio, a Olzai, partendo dalla motivazione e dalle esigenze del cliente target, i partecipanti hanno elaborato idee di itinerari possibili nel territorio BMG. Successivamente hanno visitato l’innovativa e pluripremiata azienda Agricola Erkìles e Su Mulinu Vezzu, il mulino ad acqua di uno dei paesi più attivi nella produzione del grano e dei suoi derivati.

La mattina successiva, a Sorgono, hanno ultimato l’elaborazione degli itinerari previsti dal Workshop e, successivamente, hanno fatto visita al laboratorio artigianale di tinture naturali e arti applicate “La Robbia” di Atzara. Nel pomeriggio, a Teti, sono stati presentati i risultati dei laboratori e si è discusso in merito ai prossimi step del progetto. Giovanni Antonio Sanna, coordinatore regionale della rete SIMTUR (Società Italiana Dei Professionisti Della Mobilità E Del Turismo Sostenibile) ha illustrato “Piccole patrie”, un programma nazionale di rete tra località, operatori, guide e appassionati del proprio territorio che intendono rigenerare esperienze di comunità per contribuire a modificare le geografie turistiche del Bel Paese. A Teti I partecipanti hanno anche visitato il Museo archeologico comprensoriale e l’Attittacamere “Funtanedda”, finanziato dal GAL BMGS nella Programmazione 2007-2013.

Oltre ai rappresentanti del GAL BMG e dei GAL stranieri, hanno partecipato alle attività anche l’Autorità di Gestione della Regione Sardegna, il Servizio Sviluppo dei territori e delle comunità rurali, LAORE, amministratori e imprenditori locali e rappresentanti della società civile.

La Sottomisura 19.3 del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020 finanzia progetti di cooperazione interterritoriali e transnazionali in grado di rafforzare le strategie attuate dai GAL attraverso i Piani di Azione Locale, al fine di favorire la costruzione di partenariati e relazioni fra territori, migliorare il potenziale progettuale e relazionale dei GAL, valorizzare lo scambio di esperienze tra attori pubblici e privati dei territori e favorire la realizzazione congiunta di azioni concrete di sviluppo locale e di promozione dei territori rurali.

Il Progetto Enportβ- An integrated approach for developing sustainable tourism in rural areas mira a incrementare, attraverso lo scambio di buone pratiche, la conoscenza e le competenze dei partner in materia di turismo sostenibile, e facilitare la creazione e promozione di modelli ospitali basati sui principi dello sviluppo sostenibile (sociale, ambientale ed economico).

Tra le attività previste dal Progetto rientrano la realizzazione di sei visite di studio in Italia, Romania, Francia e Bulgaria, la definizione una metodologia innovativa comune per la mappatura dell’offerta turistica sostenibile, la raccolta dati sull’offerta turistica, la formazione rivolta agli imprenditori su Slow tourism e Green economy, la realizzazione di seminari sugli eco villaggi e le best practices nel settore del turismo eco-sostenibile in Europa e nel mondo, il supporto agli imprenditori nei processi di miglioramento della competitività delle rispettive aziende, lo sviluppo di un sito web comune e la partecipazione a fiere del turismo.

Lascia un commento