Progetto Sardegna, Il Cuore. Bando Sardegna Ricerche

Con Determina del Direttore di Sardegna Ricerche DET DG 749 RIC del 10/08/2021, il progetto “Sardegna, il Cuore”, presentato dal GAL BMG, in qualità di capofila, nell’ambito della LINEA A del bando di Sardegna Ricerche “Sardegna, un’isola sostenibile. Area di specializzazione Turismo, cultura e ambiente”, è stato considerato ammissibile e finanziabile.

Il progetto ha una dotazione finanziaria di 200.000,00 euro e riguarda la realizzazione di un piano per sviluppare il turismo nella Sardegna interna, partendo dalle specificità del territorio, con l’obiettivo di organizzare e valorizzare l’offerta turistica. Il progetto è stato strutturato in modo da generare partnership tra operatori pubblici (LINEA A) e privati di Linea A e Linea B, in modo da far sì che le risorse turistiche possano essere canalizzate nell’implementazione di un progetto comune.

Il partenariato della LINEA A è costituito dalla Camera di Commercio di Nuoro, la Comunità Montana Gennargentu Mandrolisai, la Comunità Montana Sarcidano Barbagia di Seulo, il GAL Barigadu Guilcer, la Provincia di Oristano, la Provincia del Sud Sardegna, il Consorzio per la promozione degli studi universitari nella Sardegna centrale e l’Unione dei Comuni Barbagia.

Si informano le imprese aderenti alla LINEA B che il progetto a valere sulla LINEA A non è stato ancora avviato.

I beneficiari della Linea A dovranno attendere la determinazione di impegno delle risorse per procedere con la costituzione delle ATS, mentre i beneficiari della Linea B avranno tempo fino al 29 ottobre 2021 per la costituzione delle reti. I capofila riceveranno a breve l’invito a partecipare a una riunione rivolta ai beneficiari del finanziamento e avente per oggetto la disamina di tutte le problematiche inerenti la costituzione delle ATS( Linea A) e delle reti (Linea B e C) e la risposta agli altri quesiti che stanno quotidianamente pervenendo agli uffici di Sardegna Ricerche.

Le disposizioni attuative del bando prevedono, all’art. 4, che i progetti ammessi a finanziamento sulla Linea B debbano essere avviati 6 mesi dopo l’avvio operativo dei corrispondenti progetti della Linea A. I soggetti proponenti della Linea A e i soggetti proponenti della Linea B hanno firmato, inoltre, un accordo preliminare in cui si impegnano a garantire – sin dalla fase progettuale e per tutta la durata delle rispettive progettualità – una forte interlocuzione e una fattiva collaborazione. L’instaurarsi di rapporti di collaborazione e operatività deve basarsi sulla reciprocità informativa, sulla consultazione e sulla condivisione delle finalità dei rispettivi progetti. Inoltre il soggetto proponente Linea A si è impegnato a considerare – attraverso consultazioni preliminari ad hoc – le esigenze del soggetto proponente Linea B nell’ambito della formulazione dei piani strategici per la Destinazione turistica, mentre il soggetto proponente Linea B, si è impegnato ad osservare e tenere in debita considerazione le indicazioni di strategia fornite dal soggetto proponente Linea A nell’ambito delle proprie strategie di commercializzazione.

Lascia un commento